Informativa per curricula vitae spontanei

Informativa ex art. 13 del Regolamento (UE) 679/2016 sul trattamento dei dati personali dell’interessato

 

Gentile candidato/a,

ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 sulla protezione dei dati (di seguito “Regolamento” oppure “GDPR”) ed alla luce delle disposizioni introdotte nell’ordinamento italiano dal d.lgs. 101/2018, in relazione al trattamento dei Suoi dati personali ADRES s.r.l. (di seguito, per brevità, ‘ADRES’ ovvero il “Titolare”), la cui identità e i dati di contatto sono sottoindicati,

 

La informa, nella Sua qualità di interessato,

di quanto segue.

 

  1. Identità e dati di contatto del Titolare del trattamento

Titolare del trattamento è:

ADRES s.r.l. (di seguito “ADRES”) con sede legale in Torino (TO), via Alfieri n. 17, Codice Fiscale e P.IVA n. 09828960014, e-mail adres@legalmail.it.

 

  1. Finalità del trattamento cui sono destinati i dati e base giuridica del trattamento; trattamento dei dati personali per una finalità diversa da quella per cui essi sono stati raccolti

I dati personali contenuti nei curricula vitae trasmessi al Titolare del trattamento saranno trattati per finalità inerenti all’instaurarsi (eventuale) di un rapporto di lavoro/collaborazione tra lo stesso e l’interessato.

Trattandosi di finalità che rientrano nell’ambito di cui all’art. 6, par. 1, lettera b) del Regolamento (‘… il trattamento è necessario all’esecuzione di un contratto di cui l’interessato è parte o all’esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso…’), il consenso al trattamento dei dati personali contenuti in detti curricula risulta non necessario.

Qualora, tuttavia, il Titolare del trattamento intenda trattare ulteriormente detti dati personali per finalità diverse/ulteriori rispetto a quella per cui essi sono stati raccolti, prima di tale ulteriore trattamento, egli stesso fornirà agli interessati informazioni in merito a tali diverse finalità e ogni ulteriore informazione pertinente di cui all’art. 13, paragrafo 2 del Regolamento.

Parimenti, qualora, per adempiere agli obblighi di legge inerenti alla gestione del rapporto di lavoro/collaborazione che si dovesse successivamente instaurare, lo scrivente si trovi a dover acquisire dati che rientrano nell’ambito delle categorie particolari di dati personali di cui all’art. 9 del Regolamento e la base giuridica del trattamento di detti dati sia individuato nello specifico consenso rilasciato dall’interessato coinvolto, il titolare agirà di conseguenza anche richiedendo detto consenso, secondo le disposizioni dettate in materia delle norme menzionate in premessa.

 

  1. Modalità del trattamento dei dati

In relazione alle finalità di cui al precedente paragrafo, il trattamento dei dati personali di cui trattasi potrà avvenire mediante strumenti manuali, informatici o telematici per la mera realizzazione delle finalità stesse e, comunque, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 32, nonché in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 29 del Regolamento.

 

  1. Eventuali destinatari ed eventuali categorie di destinatari dei dati personali

Il trattamento verrà effettuato a mezzo di soggetti espressamente e specificamente designati dal Titolare che operano nell’interesse dello stesso in qualità di responsabili (art. 28 del Regolamento) o in qualità di autorizzati (art. 29 del Regolamento) ovvero quali soggetti espressamente designati al trattamento dei dati nei termini previsti dal Regolamento e dalla normativa nazionale di adeguamento alle disposizioni del GDPR.

I dati potranno anche essere portati a conoscenza di società o professionisti esterni della cui collaborazione il Titolare si giovi per le finalità indicate nella presente informativa.

I dati personali in oggetto non sono soggetti a diffusione e il Titolare non ne darà conoscenza o metterà a disposizione in alcun modo a soggetti indeterminati.

 

  1. Trasferimento dei dati personali a un paese terzo o a un’organizzazione internazionale

Di regola, nessun dato personale verrà trasferito a un Paese terzo al di fuori dell’Unione Europea o ad Organizzazioni Internazionali. Qualora ciò si dovesse rendere necessario alla realizzazione dell’oggetto del contratto di lavoro/collaborazione stipulando con il Titolare, quest’ultimo si impegna a far sì che l’eventuale trasferimento avvenga nel rispetto delle previsioni di cui agli artt. 45 (sulla base di una decisione di adeguatezza della Commissione) e 46 (sulla base della sussistenza di garanzie adeguate), se applicabili, ovvero in ogni caso ai sensi dell’art. 49 del Regolamento.

 

  1. Periodo di conservazione dei dati personali

I dati personali oggetto di trattamento saranno conservati in ottemperanza a quanto disposto dall’art. 5, paragrafo 1, lett. e), GDPR in una forma che consenta l’identificazione degli interessati per un arco di tempo non superiore al conseguimento delle finalità sopraindicate e per il tempo strettamente necessario al conseguimento delle stesse, in ogni caso, non superiore a un anno.

Al termine del periodo di conservazione, i dati saranno cancellati ovvero archiviati in maniera anonima.

 

  1. Diritti dell’interessato

I diritti degli interessati sono disciplinati dagli artt. 15-22 del Regolamento; trattasi, in particolare, del diritto di chiedere al Titolare del trattamento l’accesso ai propri dati personali, la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento, o la portabilità dei dati stessi[1].

Fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo o giurisdizionale, l’interessato che ritenga che il trattamento che lo riguarda violi il GDPR ha il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo, segnatamente nello Stato membro in cui risiede abitualmente, lavora oppure del luogo ove si è verificata la presunta violazione ai sensi dell’art. 77 del Regolamento (l’autorità di controllo italiana è il Garante per la protezione dei dati personali).

Per esercitare i diritti di cui sopra l’interessato potrà rivolgersi al Titolare ai recapiti indicati al punto 1 della presente informativa.

 

  1. Esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione

Ai sensi dell’art. 13, paragrafo 2, lettera f) del GDPR, il titolare dichiara che i dati personali raccolti non saranno oggetto di alcun processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione di cui all’art. 22, paragrafi 1 e 4 del Regolamento.

 

                                                          Il Titolare del trattamento

                                                                                     ADRES s.r.l.

 

[1] Tale diritto non si applica ai trattamenti non automatizzati (quindi non si applica agli archivi o registri cartacei) e sono previste specifiche condizioni per il suo utilizzo: in particolare, sono ‘portabili’ solo i dati trattati con il consenso dell’interessato o sulla base di un contratto stipulato con l’interessato (art. 6, par. 1, lettera b) del GDPR)